Sonnolenza pomeridiana: come sconfiggere il sonno delle 15:30

La sonnolenza pomeridiana può portare ad un notevole calo di produttività in ufficio: ecco come combatterla.

Una ricerca davvero particolare realizzata da Brooks Running ha analizzato le abitudini lavorative di un campione di ben mille persone, con un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni. Sono ben 9 su 10, secondo i dati, i lavoratori che, nelle ore pomeridiane, vengono colpiti dalla classica sonnolenza post pranzo; la maggior parte alle 15:30. Come viene affrontato questo calo di produttività? Per il 58% è il caffè a rappresentare l’ancora di salvezza contro la sonnolenza mentre il 17% degli intervistati preferisce una breve pennichella. Ma qual è il rimedio migliore per evitare si appisolarsi?

sonnolenza

Sonnolenza pomeridiana: come sconfiggere il sonno delle 15:30 Fonte: Sleep Education

A rivelarlo è una ricerca pubblicata sul Journal of Environmental Psychology. Secondo i ricercatori è l’attività fisica durante la pausa pranzo a prevenire, o alleviare in parte, la sonnolenza delle 15:30. Trascorrere qualche minuto all’aperto, magari in un parco, permette di tornare a lavoro con maggiore serenità, interrompendo la noia di una giornata trascorsa davanti ad uno schermo. Bastano trenta minuti di sport per trasmettere una maggiore energia e felicità: una condizione che porta ad affrontare il lavoro con motivazione ed evitando, quindi, il sopraggiungere dell’odiata sonnolenza.

 

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>