San Valentino: le origini e i festeggiamenti in giro per il mondo

San Valentino in giro per il mondo: origini e tradizioni per il 14 febbraio.

La festa dedicata a San Valentino, patrono degli innamorati, è stata istituita nel IV secolo dopo Cristo in sostituzione della festività romana dei Lupercalia, una ricorrenza che gli antichi festeggiavano il 15 di febbraio in onore della fertilità. Festeggiamenti sfrenati ed atti dalla dubbia morale ricorrevano in questo periodo con atteggiamenti successivamente censurati dalla chiesa. In particolare le donne, in età fertile ed incinte, si offrivano al tocco di fruste di giovani che correvano nudi interpretando il fauno Luperco. Offrirsi al tocco delle fruste rappresentava, per le donne, un auspicio di buona salute per il futuro pargolo.

san-valentino

San Valentino: le origini e i festeggiamenti in giro per il mondo

Ora la ricorrenza di San Valentino ricorre in tutto il mondo con riti altrettanto particolari. E’ il caso del Galles, dove, da secoli, gli innamorati si scambiano dei bellissimi cucchiai in legno intagliati. In Ungheria, invece, le coppie ricordano San Valentino vagando per i boschi alla ricerca di bucaneve, dei bellissimi fiori di colore bianco. Anche in Africa esistono delle tradizioni davvero particolari; in Kenya, ad esempio, la giovane fidanzata regala una zucca ricolma di vino di palma ricevendo, in cambio, una focaccia. In Cina, per ricordare la festa degli innamorati, le donne mostrano pubblicamente le loro capacità domestiche.

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>