Siberia: erutta uno dei vulcani più alti al mondo, il Klyuchevskaya Sopka

Eruzione imponente nella penisola della Kamchatka, nell'est della Siberia. Registrate colonne di fumo di oltre sette chilometri.

E’ uno dei vulcani più alti al mondo e tra quelli più a nord. E’ il Klyuchevskaya Sopka, un imponente stratovulcano della penisola della Kamchatka. A renderlo noto è l’Accademia Russa delle Scienze e diversi siti di informazione russa. L’area, nell’estremo est della Siberia, risulta davvero difficile da raggiungere. Un’imponente colonna di fumo, cenere e gas si sarebbe, così, elevata dall’edificio raggiungendo i sette chilometri di altezza. Con i suoi 4.850 metri sul livello del mare, il vulcano Klyuchevskaya Sopka è il più alto del continente Euroasiatico.

vulcano

Siberia: erutta uno dei vulcani più alti al mondo, il Klyuchevskaya Sopka

La Kamchatka è un territorio dell’estremo oriente russo. Con una superficie di 270mila chilometri, la penisola si allunga in due differenti bacini: il Mare di Ochotsk ed l’Oceano Pacifico. L’area si trova a poca distanza dalla Cintura del Fuoco con un numero di vulcani che raggiunge i 160 di cui 29 attivi. Uno strano mix tra ghiaccio e fuoco caratterizza, quindi questa terra che, nell’Era Glaciale, ha conservato intatte varie specie animali grazie al clima relativamente mite, per gli effetti dei vari vulcani.

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>