Terremoti: trema l’arco alpino, scosse dalla Slovenia alla Svizzera

Una lunga lista di terremoti sta coinvolgendo l'intera area alpina. Paura tra gli abitanti di Adelboden, in Svizzera. Intanto trema anche Firenze.

Se l’area appenninica è tristemente nota per il numero di terremoti tra i più alti in Europa (l’ultimo registrato poche ore fa a Firenze), pochi sanno che anche le Alpi possono registrare eventi di notevole intensità. A ricordarcelo è la serie di terremoti che si sta registrano nel nord Italia e che coinvolge anche la Svizzera e la Slovenia. Sono davvero numerose le scosse, di piccola entità, che stanno colpendo una vasta area. L’ultimo terremoto, in ordine cronologico, è stato avvertito esclusivamente dagli strumenti, nella mattinata di oggi, all’1:42. La scossa ha avuto una magnitudo di 2.2 gradi, una profondità di undici chilometri ed è stata localizzata al confine tra la Svizzera e l’Italia.

alpi

Terremoti: trema l’arco alpino, scosse dalla Slovenia alla Svizzera

Il sisma ha seguito di poche ore un altro terremoto registrato, questa volta, al confine tra a il nostro paese e la Slovenia alle 22:25. Ma è la scossa avvenuta, sempre nella giornata di ieri, alle 14:44 nell’area di Adelboden ad essere stato avvertita dalla popolazione, vista la magnitudo di 3.8 gradi e la profondità di otto chilometri. Insomma una serie di terremoti di piccole e media entità preoccupante. L’are delle Alpi sono l’esatto punto di contatto tra la Placca Africana e quella Eurasiatica, uno scontro in grado di provocare scariche di energia e sismi di grande potenza. Il ricordo del terremoto del Friuli del 1976 è un ricordo ancora vivo.

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>