Forex trading: un connubio tra scienza ed analisi tecnica

Analizziamo nei dettagli il settore del forex trading

Il forex trading rappresenta un settore fortemente in crescita dove scienza e tecnica si incrociano. Tra i fattori che influenzano il mercato valutario troviamo infatti gli aggiornamenti sulle notizie macro economiche, i tassi di cambio e gli annunci delle banche centrali.

I mercati sono popolati da numerose figure che concorrono nel voler realizzare profitti. Abbiamo sopratutto banche, società finanziarie, hedge fund e broker di trading che consentono ai privati di investire. Parliamo di un settore in grado di muovere qualcosa come 5,5 miliardi di dollari al giorno.  E’ importante rendersi conto che il mercato è costituito da una rete globale che connette gli investitori da tutto il mondo.

Forex e tecnica

Tutti gli investitori utilizzano algoritmi e strumenti di analisi tecnica per determinare come si muoverà un determinato tasso di cambio. Le analisi si basano principalmente sull’individuazione di possibile tendenze e movimenti di prezzo. Le valute più scambiate sono certamente il dollaro (simbolo USD) e l’euro (simbolo EUR) ma anche sterlina (simbolo GBP) e yen giapponese (simbolo JPY).

Il trading sul forex avviene principalmente a coppie il cui andamento può essere studiato al fine di individuare delle tendenze che aiutino a capire la natura del movimento dei prezzi. Ad esempio si può utilizzare la deviazione standard per capirne di più sulla volatilità di una coppia o altri indicatori.

Il forex non è solo tecnica ma è anche applicazione. Per avere successo occorre gestire il proprio denaro minimizzando i rischi. E’ importante monitorare il rischio su base giornaliera e proteggere il proprio capitale. A proposito di questo vi consiglio una ottima guida al forex trading in cui vengono trattati tutti questi aspetti. La gestione del portafoglio con tecniche di money management è una delle parti più importanti di una strategia di trading seria.

Blue word FOREX on trading chart

Forex trading: un connubio tra scienza ed analisi tecnica

Coppie di valute  col massimo rendimento

E’ difficile dire quale coppia forex offre i rendimenti più alti anche perchè in gioco ci sono molti fattori economici che mutano nel tempo. Ad esempio i tassi sono influenzati dagli annunci dei dati economici dei vari paesi ed hanno un ruolo vitale per il mercato.

Per questo motivo conviene puntare e specializzarsi su valute che si conoscono bene e con cui si ha grande familiarità. Tuttavia ci sono coppie di valute che meritano attenzione. La coppia EUR/USD, per citarne una, è una delle coppie più scambiate e dunque crea grandi opportunità di investimento per chi è bravo a sfruttarle.

Analogamente la coppia USD/JPY può essere interessante in quanto l’economia giapponese ed il dollaro si influenzano reciprocamente.

Perchè il Forex è così popolare?

Secondo il sito Forbes il forex ha avuto uno sviluppo così rapido a causa della facilità con cui è possibile accedere al mercato.  Perchè allora è più popolare rispetto ad altre forme di investimento come le obbligazioni o le azioni di Borsa.

Considerate il fatto che è molto semplice monitorare l’andamento delle coppie di valute. Per investire nel mercato azionario, invece, si è costretti a seguire centinaia di titoli.

Chi vuole investire nel mercato azionario deve seguire le quotazioni in tempo reale ed analizzare anche i risultati finanziari di una azienda. Ad esempio se decidiamo di investire sul titolo Apple (AAPL) o GOOGLE è necessario rimanere aggiornati sulle notizie, sul lancio dei nuovi prodotti e sui dati economici delle società. E’ un volume di dati enorme da analizzare ed è difficile essere sempre aggiornati, dunque il forex diventa una scelta quasi naturale per gli investitori.

Consigli per principianti

Gli investitori alle prime armi dovrebbero seguire delle regole semplici per entrare nel mercato col piede giusto. E’ importante conoscere le basi e seguire le regole altrimenti si rischia di fare danni e subire perdite ingenti.

La maggioranza dei trader principianti, infatti, finiscono col perdere denaro a causa della mancanza di regole. Investono seguendo l’istinto e non dopo aver stilato un piano di trading da seguire con costanza. In più dimenticano di applicare i concetti basilari del money management con risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Un buon 50% dei novizi abbandona il trading dopo i primi due mesi di attività e sappiamo ora il perchè.

Il Forex non è una scienza esatta ma un mercato in cui c’è una altissima volatilità e che dunque deve essere affrontato con competenza. Pensare di investire oggi senza avere alcuna base di economia o senza sapere analizzare un grafico di prezzi facendo analisi tecnica è pura utopia. Chi vuole avere un futuro sui mercati farebbe bene a tenere a mente queste considerazioni.

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>