Scioglimento ghiacci: il Polo Nord potrebbe scomparire nel 2017

Allarme di Peter Wadhams: lo sciogimento dei giacchi potrebbe essere molto più rapido del previsto.

Un allarme davvero clamoroso quello lanciato da Peter Wadhams riguardo lo scioglimento dei ghiacci al Polo Nord. Uno studioso affermato che ha incentrato gli studi sulle ricadute del riscaldamento globale sull’Artico. Potrebbe essere l’inizio del 2017 a vedere la scomparsa totale del Polo Sud secondo il famoso ricercatore. A rivelarlo è anche la ricerca realizzata dal National Snow and Ice Data Center che ha comunicato come sia pari ad oltre 11 milioni di metri quadri il ghiaccio rimanente del Polo Nord.

scioglimento ghiacci

Scioglimento ghiacci: il Polo Nord potrebbe scomparire nel 2017

Un dato davvero spaventoso che dimostra come una superficie di cinque volte l’Italia sia scomparsa in un periodo di tempo molto breve. Di questo passo, spiega lo scienziato, si scioglierà un altro milione di metri quadrati di ghiaccio nel breve tempo. Ma è anche la fuga di metano nell’atmosfera a preoccupare l’esperto che ha spiegato come la scomparsa del ghiaccio ed il riscaldamento delle acque dei fondali potrebbe liberare nell’atmosfera una quantità di gas in grado di provocare danni notevoli al nostro pianeta. Un’ulteriore spinta al riscaldamento globale potrebbe essere, infatti, la conseguenza immediata della liberazione del metano con fenomeni atmosferici sempre più estremi.

Lascia un commento


*

\ \ \ "; jQuery(document).ready(function($) { $('head').append(si_captcha_styles); }); //]]>